situazione-analitica

In psicoterapia psicoanalitica, con il termine situazione analitica ci si riferisce alla cornice formale e alle regole che guidano il trattamento.

Solitamente, lo psicoterapeuta svolge 3/4 colloqui psicologici preliminari, orientati a osservare come il paziente si mette in relazione, il funzionamento dell’Io, la sua motivazione e la sua capacità di svolgere un lavoro psicologico.

Dopodiché il terapeuta propone un setting per il trattamento, che avviene in un contesto con le seguenti regole:

a) il contratto analitico fissa i tempi, la frequenza e la durata delle sedute, l’onorario e la modalità di pagamento. Il contratto stabilisce inoltre l’impegno del paziente a livello di sincerità, come previsto dalla regola fondamentale, in base alla quale l’analizzato è invitato a dire tutto ciò che gli viene in mente, senza mentire per salvaguardare la propria immagine (sincerità conscia), e senza scegliere ciò che a suo parere è più rilevante (sincerità inconscia).

b) l’incognito del terapeuta è fondamentale affinché il paziente possa proiettare sul’analista i propri vissuti, senza che il transfert sia disturbato da conoscenze extra-analitiche sulla vita dello psicoterapeuta. Questa regola, definita anche “dello specchio”, serve a delimitare un’area spazio-temporale vincolata da regole e funzioni, che consente di analizzare i vissuti del paziente in un contesto “quasi sperimentale”.

c) L’astinenza è la regola che vieta all’analista di soddisfare i desideri reali o transferali del paziente, e lo obbliga ad astenersi dal dare consigli sulla vita del paziente. Una buona psicoterapia dovrebbe mantenere sempre viva la regola dell’astinenza, a tutela dell’autonomia del paziente.

d) La posizione sdraiata del paziente sul divano o sulla chaise longue, senza contatto oculare con il terapeuta, favorisce la regressione necessaria al trattamento psicoterapeutico, favorisce il contatto con i ricordi, con i sogni e con l’immaginazione.

Vuoi saperne di più sul trattamento terapeutico?

Contattami al 339 54 17 699 o attraverso il form online per un appuntamento in Studio a Pisa.

Comments are closed.