paranoid-personality-disorder

Il disturbo paranoide di personalità necessita particolari accorgimenti che possono risultare utili, non solo agli psicologi, psicoterapeuti, psichiatri e operatori sanitari, ma anche ai familiari e alle persone che hanno un contatto quotidiano con il paziente.
Può essere molto utile mostrarsi disposti ad accogliere la visione del paziente rispetto a un evento accaduto, sebbene si discosti molto dalla propria prospettiva, cercando di immedesimarsi nel vissuto del soggetto. Questo non significa fingere di condividere le sue posizioni, ma mostrarsi interessati alla sua prospettiva, cercando di capire che cosa lo abbia indotto a farsi una determinata opinione.
Si ritiene sia molto importante empatizzare con la tendenza del soggetto a essere guardingo e considerare questo atteggiamento come un modo di adattarsi al contesto sociale e alle relazioni interpersonali.
Si deve tener presente che il soggetto paranoide vive con eccessivo senso di inferiorità le relazioni di subordinazione (in particolar modo sul posto di lavoro) e ne consegue una risposta emotiva di paura di essere controllato. Questa paura provoca un’ulteriore reazione di svalutazione e disprezzo degli altri (che nel caso dell’ambiente di lavoro ha come bersaglio superiori e colleghi, contribuendo così all’isolamento sociale).
Nella psicoterapia si tiene sempre conto del fatto che la paranoia nasce da una bassa stima di sé e che è fondamentale empatizzare con l’esperienza del paziente. Questo significa in primo luogo cercare di costruire un’alleanza terapeutica più solida possibile e far sentire al paziente che si comprende la sofferenza che può provocare fare quel tipo di esperienza che racconta di aver vissuto.
Nell’interazione con queste persone si deve cercare di non alimentare la loro sospettosità, poiché talvolta esse possono diventare verbalmente e/o fisicamente violente. Per prevenire comportamenti aggressivi si possono tener presenti alcune indicazioni, che saranno citate in una prossima stesura.

Hai bisogno di un supporto psicologico?

Contattami chiamando il 339 54 17 699 o utilizza il form online per un appuntamento in Studio.

Comments are closed.